Parchi e giardini d’eccezione

Dei luoghi onirici

OFFICE DE TOURISME MENTON RIVIERA MERVEILLES

I parchi e giardini d’eccezione della Riviera Francese

La Riviera Francese dispone di numerosi parchi e giardini notevoli. Luoghi onirici dove coabitano diverse specie vegetali.

Mentone è rinomata per la qualità dei suoi spazi botanici e per i suoi giardini straordinari : il microclima mentonese permette a delle specie tropicali e subtropicali di prosperare.
Le città di Roquebrune-Cap-Martin e Beausoleil dispongono ugualmente di luoghi naturali d’eccezione.


Mentone, la città giardino

I giardini rappresentano il vanto della città di Mentone.

Fin dal XVIII secolo, la città è reputata per la qualità dgli spazi botanici. E’ la città dove il limone cresce in pena terra.

Nel XIX secolo, grazie al clima mentonese, degli appassionati di botanica, soprattutto inglesi, introdussero delle specie tropicali e subtropicali e composero quelle armonie vegetali originali che fanno oggi di Mentone una serra a cielo aperto.

Maria Serena, Val Rahmeh, Fontana Rosa, Serre de la Madone, sono tutti luoghi onirici dove il paesaggio è l’assoluto protagonista, dove numerose decine di specie di palme dominano gli olivi pluricentenari, dove le piante dell’emisfero sud incontrano la vegetazione mediterranea.

La tutela di questa specificità è data anche dalla creazione di spazi contemporanei nel cuore della città, come la piazzettaSquare des Etats-Unis e il giardino del Campanin, al quale i melograni e le ceramiche ornate di limoni conferiscono uno stile tipicamente mediterraneo.

Il salvataggio del giardino Serre de la Madone, il rinnovamento dei giardini delle Colombières e di Fontana Rosa, l’arricchimento costante della collezione d’agrumi del Palais Carnolès sono esempi concreti della valorizzazione del patrimonio botanico.

Un circuito dei giardini d’eccezione organizzato dal servizio del Patrimonio, permette al pubblico di scoprire questi spazi straordinari.

Grazie al suo patrimonio botanico, la città è classificata con “4 fiori”, ed è al primo posto delle “Città e borghi fioriti” da quindici anni. Dal 1995 Mentone è in oltre insignita del “Gran premio nazionale della fioritura” , detentrice del “Fiore d’oro”, e premiata dal titolo di “Miglior giardiniere di Francia”.

Le aiuole fiorite, i 7000 alberi e i giardini eccezionali rappresentano 46 ettari. La città possiede anche l’uliveto del parc du Pian, il plateau Saint-Michel e la foresta de l’Ubac Foran.

[Estratto dal sito : Ville de Menton
Crédit photo : © Ville de Menton]

Altri giardini/parchi notevoli :

Roquebrune-Cap-Martin : tra natura e scoperta

Roquebrune-Cap-Martin beneficia ugualmente di un clima particolarmente mite, favorevole allo sviluppo di una vegetazione abbondante. Presente su differenti aree, la flora di Roquebrune è ricca e varia :

  • Il Parco di Cap Martin è situato sul pianoro del capo omonimo. Questo parco pubblico accoglie numerosi olivi plurisecolari, delle sculture contemporanee, il viale delle celebrità, dedicato ai busti delle personalità che hanno soggiornato a Roquebrune-Cap-Martin e un’area attrezzata con giochi per bambini.
  • La passeggiata Le Corbusier, antico cammino dei doganieri, è un’area pedonale sul litorale di Cap Martin. Percorrendola si scoprono delle specie endemiche e piante esotiche importate alla fine del XIX secolo per l’allestimento dei giardini e delle ville di Cap Martin.
  • Il parco del Cros de Casté è situato sulle alture di Roquebrune-Cap-Martin e copre 9 ettari. Area di riposo e di svago dispone di diversi sentieri attorno al forte militare della linea Maginot.
  • L’Olivo millenario, un albero notevole sito nel borgo storico di Roquebrune.
  • L’arboreto del Mont Gros : culminante a 700 metri, sotto il Mont Agèl, il sito accoglie un arboreto composto di essenze mediterranee sviluppato in partenariato con l’Ufficio Nazionale delle Foreste e il Principato di Monaco.
Beausoleil e il suio giardino d’inverno

Il giardino d’inverno del Riviera Palace è un luogo straordinario per la sua ampiezza. Costruito su due livelli, occupa 900 m2 al suolo e 20 metri di altezza sotto la cupola. Il giardino è protetto da un’immensa vetrata sostenuta da un’armatura in ferro attribuita a Gustave Eiffel.

Il giardino d’inverno del Riviera Palace è un vero e proprio gioiello : un connubio tra botanica del XVIII secolo e industria del ferro del XIX secolo. Una serra giardino che offre una piacevole prospettiva aerea sui diversi spazi (galleria e rotonda, volta ogivale e cupola, pareti di pietra, di vetro e di rocce).

#mentonrivieramerveilles